Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo.
Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa. Approfondisci
CNA VICENZA Artigiani e Piccole Imprese
banner intestazione

Associazione
Mestieri
Unioni
CNA giovani imprenditori
CNA Impresa Donna
CNA Pensionati
Servizi
News
Media
Documentazione utile
CNA ServiziPiù


Appuntamenti Appuntamenti
Formazione Formazione
Scadenzario Scadenziario
Area Riservata Area Riservata


cerca nel sito

Associati a CNA!
Newsletter CNA Vicenza
CNA Nazionale
Sviluppo Artigiano
SOS IMPRENDITORI
CAF CNA


Imprenditoria femminile, al via il bando regionale che incentiva le imprese rosa e promuove le nuove attività

3,2 milioni in totale con contributi a fondo perduto. CNA in prima linea per sostenere le donne e accompagnarle nelle loro iniziative imprenditoriali



8 marzo e violenza sulle donne, Cinzia Fabris: «Pi

 

3,2 milioni di euro totali, da erogare sotto forma di contributi a fondo perduto del 30% su investimenti fino a 170mila euro per ciascuna attività. È quanto prevede il nuovo bando della Regione Veneto, rivolto nella fattispecie alle piccole e medie imprese a prevalente partecipazione femminile - società con presenza maggioritaria nella compagine sociale, nel capitale sociale e nel consiglio di amministrazione o aziende con titolare di sesso femminile - e approvato dalla giunta proprio in occasione della festa della donna, lo scorso 8 marzo. 

Un’iniziativa concreta, che rilancia l’iniziativa regionale avviata nel biennio 2017-2018 e che punta a dipanare quelle tante difficoltà che, ancora oggi, sbarrano la strada alle molte donne che vogliono fare impresa nel nostro paese.  

Contributi previsti e dotazione finanziaria

L’iniziativa prevede sostegni sia per l’avvio di nuove imprese femminili, sia per il consolidamento e lo sviluppo di attività esistenti. I contributi, a fondo perduto in regime de minimis, saranno pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile per interventi di importo minimo di 30mila euro, e non superiori a 170mila euro.

Il bando ha una dotazione finanziaria iniziale pari a euro 1.500.000,00. È inoltre previsto un ulteriore stanziamento di euro 1.692.000,00 entro il 31 dicembre 2019.

Soggetti ammissibili

Sono ammesse alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese (PMI) dei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi che rientrano in una delle seguenti tipologie:

i) imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni;

ii) società anche di tipo cooperativo i cui soci e organi di amministrazione sono costituiti per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il cinquantuno per cento di proprietà di donne.

Le spese ammesse

Sono ammissibili spese relative all’acquisto di beni materiali e immateriali e servizi rientranti nelle seguenti categorie:

  • macchinari,
  • impianti produttivi,
  • hardware ed attrezzature;
  • arredi nuovi di fabbrica;
  • negozi mobili;
  • mezzi di trasporto ad esclusivo uso aziendale (escluse autovetture);
  • impianti tecnici;
  • programmi informatici.


 

Termini e modalità di presentazione domande

Le domande per ottenere i contributi possono essere presentate a partire dalle 10 di mercoledì 10 aprile, fino alle 18 di giovedì 18 aprile 2019. La data e l’ora di presentazione della domanda sono determinate dalla data e ora di ricezione da parte del Server Unico Regionale della e-mail certificata.

La domanda deve essere inoltrata alla Regione esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo industriartigianatocommercioservizi@pec.regione.veneto.it seguendo le indicazioni di cui alla pagina del sito Internet della Regione.

Gli investimenti vanno effettuati entro il 9 dicembre e rendicontati entro il 16 dicembre 2019. 

Partecipa con CNA

I consulenti CNA Vicenza sono fin da subito a disposizione delle imprese interessate a partecipare al bando, per dare supporto con la predisposizione delle pratiche e fornire tutte le informazioni necessarie per arrivare al clic day preparati. 

Contattaci allo 0444 569 900 o invia una mail a mestieri@cnavicenza.it.

Imprenditoria femminile, al via il bando regionale

Seguici anche sui nostri social per tutte le news 

Facebook CNA   Twitter CNA   Instagram CNA   Linkedin CNA 

 

 

 

 



Allegati
Bando Imprenditoria Femminile 2019


segnala stampa articolo

sitengine telemar