Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo.
Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa. Approfondisci
CNA VICENZA Artigiani e Piccole Imprese
banner intestazione

Associazione
Servizi
News
Acconciatori
Agroalimentare e ristorazione
Autoriparatori
Autotrasportatori-FITA
Edilizia
Elettrici ed elettronici
Estetica
Federmoda
Fotografi
Grafica e web
ICT
Imprese di Pulizia
Legno e arredo
Meccanica
Orafi
Taxi - NCC
Termoidraulici
Media
Documentazione utile
CNA ServiziPiù


Appuntamenti Appuntamenti
Formazione Formazione
Scadenzario Scadenziario
Area Riservata Area Riservata


cerca nel sito

Associati a CNA!
Newsletter CNA Vicenza
CNA Nazionale
Sviluppo Artigiano
SOS IMPRENDITORI
CAF CNA


Home -> News 
Rifiuti, la scadenza 2019 per Mud e registri slitta a giugno

A seguito dell'abolizione del Sistri il Governo ha concesso una proroga di 120 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta: invio della documentazione entro il 22 giugno



Scadenze ambientali Mud 2019

 

Mud e registri rifiuti, il 2019 concede alle imprese due mesi in più. È stato infatti inserito in Gazzetta Ufficiale il provvedimento che fissa il termine ultimo al 22 giugno prossimo. La proroga arriva alla luce della recente abolizione dell'odiato Sistri, il Sistema Informatico per la Tracciabilità dei Rifiuti in pensione dal 1° gennaio.

Per il resto, ci sono poche altre novità di rilievo. Ricordiamo i punti più imporanti che invece sono stati confermati.

Per chi vale la scadenza

Entro il 22 giugno tutti i soggetti che producono, trasportano, commercializzano o trattano rifiuti, sono tenuti a comunicare, tramite Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD), il bilancio annuale dei registri di carico e scarico.


MUD Semplificato

La Comunicazione Rifiuti Semplificata dovrà essere compilata esclusivamente utilizzando l’applicazione disponibile sul sito mudsemplificato.ecocerved.it, e inviata tramite PEC all’indirizzo comunicazioneMUD@pec.it. Dallo scorso anno non è più ammessa la spedizione postale.


Com'è articolata la dichiarazione

La dichiarazione annuale resta articolata in 6 Comunicazioni:

1. Comunicazione Rifiuti
2. Comunicazione Veicoli Fuori Uso
3. Comunicazione Imballaggi (composta dalla Sezione Consorzi e dalla Sezione Gestori Rifiuti di imballaggio)
4. Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche
5. Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione
6. Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

Nel sito di Ecocerved viene indicato che rimangono immutati rispetto al 2018 anche i soggetti obbligati, le modalità di invio delle comunicazioni, i diritti di segreteria

Tutte le scadenze

Il termine ultimo del 22 giugno si riferisce alle seguenti attività:

  • presentazione del MUD 2019, anno 2018;
  • presentazione del MUD AEE telematico per i produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche;
  • pagamento dei diritti annuali iscrizione Albo Gestori Ambientali per l’attività di trasporto rifiuti in conto proprio e in conto terzi;
  • pagamento dei diritti di iscrizione al registro provinciale per le attività di recupero rifiuti.


I soggetti obbligati alla presentazione del MUD

  • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti, compreso il trasporto di rifiuti pericolosi prodotti dal dichiarante;
  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi, con le eccezioni relative ad imprese agricole e attività legate al settore del benessere*;
  • Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall’art. 184, comma 3, lettere c), d) e g)).

*Non sono tenuti a presentare il MUD acconciatori e barbieri, istituti di bellezza e attività di tatuaggi e piercing. Per questo tipo di imprese, infatti, la legge prevede solamente l’obbligo di compilazione e conservazione, in ordine cronologico, dei formulari di trasporto dei rifiuti.


Gestione rifiuti più semplice con CNA
Il servizio Ambiente di CNA Vicenza offre una gestione completa dei rifiuti, per ogni tipo di impresa.

Affidando a noi la tenuta dei tuoi registri e la gestione dei rifiuti della tua azienda sarai sempre in regola con gli adempimenti e non dovrai più pensare alle scadenze!


Chiamaci e richiedi subito la tua consulenza

 0444 569 900

 

 Contatti Servizio Ambiente 

Seguici anche sui nostri social per tutte le news 

Facebook CNA   Twitter CNA   Instagram CNA   Linkedin CNA 

 

 

 

 



(26/02/2019)


segnala stampa articolo

sitengine telemar