Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo.
Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa. Approfondisci
CNA VICENZA Artigiani e Piccole Imprese
Sei un socio non un numero

Associazione
Servizi
News
Acconciatori
Agroalimentare e ristorazione
Autoriparatori
Autotrasportatori-FITA
Edilizia
Elettrici ed elettronici
Estetica
Federmoda
Fotografi
Grafica e web
ICT
Imprese di Pulizia
Legno e arredo
Meccanica
Orafi
Taxi - NCC
Termoidraulici
Media
Documentazione utile
CNA ServiziPiù


Appuntamenti Appuntamenti
Formazione Formazione
Scadenzario Scadenziario
Area Riservata Area Riservata


cerca nel sito

Associati a CNA!
Newsletter CNA Vicenza
CNA Nazionale
Sviluppo Artigiano
SOS IMPRENDITORI
CAF CNA


Home -> News 
Bonus ristrutturazioni, lavori 2018 da comunicare a Enea entro il 19 febbraio

Va inviata una copia dell’attestato di certificazione o qualificazione energetica. Chi non trasmette la comunicazione rischia sanzioni da 250 a 2000 euro.



Bonus ristrutturazioni Enea 2019

 

Si avvicina una scadenza importante per chi nel 2018 ha condotto lavori di riqualificazione contando di approfittare del ecobonus del 50% sulle ristrutturazioni. Entro il 19 febbraio infatti vanno comunicati all’agenzia nazionale Enea i dati relativi ai lavori conclusi tra il 1° gennaio e il 21 novembre 2018.

Quest’obbligo è una novità introdotta proprio dal 21 novembre dello scorso anno.

Cosa bisogna fare

Per l’invio della documentazione il riferimento è il portale ristrutturazioni2018.enea.it.

Una volta creato il proprio profilo è sufficiente completare la procedura allegando una copia dell’attestato di certificazione o qualificazione energetica (qui un modello in allegato), integrando una scheda informativa con gli interventi realizzati.

Come detto,la comunicazione per gli interventi conclusi tra l’1 gennaio e il 21 novembre scorsi deve pervenire entro il 19 febbraio. Per gli interventi conclusi successivamente la comunicazione dovrà avvenire comunque entro il termine di 90 giorni a partire dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo.

Interventi per cui sussiste l’obbligo

La comunicazione all’Enea deve essere trasmessa per tutti i principali interventi da cui deriva un risparmio energetico. Tra cui:

  • sostituzione di serramenti comprensivi di infissi
  • coibentazioni delle strutture 
  • installazione o sostituzione di impianti come pannelli solari, generatori di calore, caldaie a condensazione, pompe di calore, sistemi ibridi, microgeneratori, generatori a biomassa, termoregolazione
  • acquisto di elettrodomestici (forni, frigoriferi, lavapiatti, piani cottura elettrici, asciugatrici) se collegati ad un intervento di recupero del patrimonio edilizio iniziato a decorrere dall’1° gennaio 2017 al fine di fruire del “bonus mobili”.


Cosa succede se non si invia la comunicazione

Non è ancora stato definito dal legislatore se la mancata comunicazione entro i termini determini la perdita del diritto alle detrazioni. Potrebbe invece scattare la sanzione amministrativa prevista in caso di omissione di una comunicazione richiesta per legge, da 250 a 2000 euro. 

 

Bonus ristrutturazioni, lavori 2018 da comunicare  

  

Seguici anche sui nostri social per tutte le news 

Facebook CNA   Twitter CNA   Google+ CNA   Linkedin CNA 



(29/01/2019)


Allegati
Modulo


segnala stampa articolo

sitengine telemar