Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo.
Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa. Approfondisci
CNA VICENZA Artigiani e Piccole Imprese
Sei un socio non un numero

Associazione
Servizi
News
Acconciatori
Agroalimentare e ristorazione
Autoriparatori
Autotrasportatori-FITA
Edilizia
Elettrici ed elettronici
Estetica
Federmoda
Fotografi
Grafica e web
ICT
Imprese di Pulizia
Legno e arredo
Meccanica
Orafi
Taxi - NCC
Termoidraulici
Media
Documentazione utile
CNA ServiziPiù


Appuntamenti Appuntamenti
Formazione Formazione
Scadenzario Scadenziario
Area Riservata Area Riservata


cerca nel sito

Associati a CNA!
Newsletter CNA Vicenza
CNA Nazionale
Sviluppo Artigiano
SOS IMPRENDITORI
CAF CNA


Home -> News 
Decreto dignità, dal 1° novembre le nuove regole sono per tutti

Stretta sui tempi e sul numero di proroghe e rinnovi. Da oggi le disposizioni valgono anche per i contratti precedenti al 14 luglio



Decreto Dignità

 

Contratti a termine, con il 31 ottobre scade il periodo transitorio previsto dal Decreto Dignità. E così dal 1° novembre, via ufficialmente alle nuove regole uguali per tutti.


Ricordiamo quali sono gli aspetti più importanti:


Contratti più brevi

Di regola i nuovi contratti a termine non potranno avere durata superiore ai 12 mesi. Si potranno sottoscrivere accordi tra i 12 e i massimo 24 mesi, ma solo se in presenza di una delle seguenti condizioni:

- se si verificano esigenze temporanee e oggettive, estranee all’ordinaria attività, o legate alla necessità di sostituire altri lavoratori

- se si verificano esigenze connesse a incrementi temporanei, significativi e non programmabili, dell’attività ordinaria

 

Stretta sulle proroghe

Ogni contratto può essere prorogato liberamente nei primi 12 mesi dall'assunzione. Cioè: se ho assunto un dipendente per esempio per 6 mesi, ho la possibilità di prolungare il rapporto fino a un massimo di altri sei mesi senza dover giustificare la motivazione. Se voglio prorogarlo con una nuova scadenza che va a cadere oltre i 12 mesi dalla prima assunzione, valgono le regole che abbiamo indicato sopra. E quindi la scelta deve essere accompagnata da una motivazione (la cosiddetta "causale").

Attenzione: anche nell'arco dei 24 mesi il numero delle proroghe non può essere superiore a 4 complessive


Occhio anche ai rinnovi

Nel caso in cui si scelga di ricorrere al rinnovo del contratto, è necessario che si verifichi una delle esigenze specificamente individuate dalla norma.


Impugnazione del contratto

L’impugnazione del contratto a tempo determinato deve avvenire entro 180 giorni (e non più entro 120 giorni) dalla cessazione del singolo contratto. 


Fine del periodo transitorio

Sebbene il decreto sia in vigore a tutti gli effetti dal 14 luglio scorso, per le imprese è importante tenere a mente che proprio dalla data del 1° novembre si chiude definitivamente con il passato.

I contratti infatti la cui prima stipula risale a prima del 14 luglio hanno potuto godere anche successivamente di un periodo transitorio, durante il quale poter applicare ancora le vecchie regole. In un primo momento infatti solo per i contratti nuovi è stato deciso di far scattare fin da subito gli effetti del decreto.


Tale periodo transitorio però si considera scaduto a tutti gli effetti il 31 ottobre. E quindi attenzione alle prossime scadenze contrattuali.

Chiedi aiuto ai nostri esperti

Se hai bisogno di supporto per vederci chiaro, chiedi una mano ai nostri professionisti. L’area Lavoro e Capitale umano di CNA Vicenza è a tua disposizione per una consulenza mirata con cui aiutarti a definire bene la situazione contrattuale della tua impresa, impostando le migliori strategie di gestione nel medio e lungo termine.

 

 

0444 569 900 



 contatti area lavoro e capitale umano 

Seguici anche sui nostri social per tutte le news 

Facebook CNA   Twitter CNA   Google+ CNA   Linkedin CNA 



(25/10/2018)


segnala stampa articolo

sitengine telemar