Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo.
Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa. Approfondisci
CNA VICENZA Artigiani e Piccole Imprese
Sei un socio non un numero

Associazione
Servizi
News
Media
Documentazione utile
CNA ServiziPiù


Appuntamenti Appuntamenti
Formazione Formazione
Scadenzario Scadenziario
Area Riservata Area Riservata


cerca nel sito

Associati a CNA!
Newsletter CNA Vicenza
CNA Nazionale
Sviluppo Artigiano
SOS IMPRENDITORI
CAF CNA


Fattura elettronica, CNA fa sold out con le serate gratuite sulle nuove norme fiscali

100 imprenditori alla prima a Palazzo Cornaggia, e altre 6 date in agenda. Tra dubbi e perplessità, i consigli degli esperti attraverso il metodo pratico del “learning by doing”. Fabris: «Così innovazione consapevole e sostenibile».



Fattura elettronica Thiene

 

La fattura elettronica fa sold out, registrando il grande interesse di artigiani e imprenditori per la novità normativa di ormai prossima entrata in vigore, ma anche raccogliendo i loro timori legati in particolare ai costi e agli aspetti pratici per integrarla senza intoppi alla consolidata quotidianità aziendale.
È questo in estrema sintesi il bilancio della serata di apertura di Fattura Elettronica. Nuove regole, buone pratiche, il ciclo di incontri gratuiti che CNA Vicenza ha avviato a Thiene lunedì scorso, per spiegare alle aziende di tutte le dimensioni cosa cambia con l’arrivo della e-fattura, fornendo loro le principali informazioni tecniche e normative per arrivare preparati al 1° gennaio prossimo, data del passaggio definitivo al nuovo sistema di fatturazione.


Oltre 100 gli imprenditori presenti a Palazzo Cornaggia, di fronte ai consulenti dell’area Societario e Tributario di CNA Vicenza. Ed è già quasi tutto esaurito anche per le altre 6 date in calendario - a ingresso libero ma su registrazione - in programma nei principali Comuni afferenti alla Sede Territoriale del capoluogo berico (Schio 10 ottobre, Bassano 17 ottobre, Vicenza 22 ottobre, Montecchio Maggiore 30 ottobre, Valdagno 5 novembre, Legnago 15 novembre).




Imprese informate, ma in cerca di risposte

La novità normativa non coglie le aziende di sorpresa. Complessivamente gli imprenditori partecipanti al primo incontro hanno dimostrato una buona conoscenza delle regole generali che riguardano il passaggio alla fatturazione elettronica. Più ombre che luci invece a proposito dei tanti piccoli aspetti pratici cui prestare attenzione per non cadere in errore.


«La fatturazione elettronica rappresenta indubbiamente una piccola rivoluzione - evidenzia Pietro Bianco, responsabile dell’area Societario e Tributario di CNA Vicenza - e come tutti i cambiamenti richiede certamente un periodo di rodaggio. Abbiamo incontrato aziende volenterose e con il giusto piglio “smart” per affrontare un passaggio che è legato a doppio filo a una nuova cultura digitale in azienda. Certo non mancano le perplessità: in questa fase il mercato delle software house sta bombardano le aziende con offerte di ogni tipo e costo per gestionali integrati, ma manca l’orientamento necessario per aiutare i più piccoli a muoversi in autonomia con le nuove incombenze, e a scegliere un prodotto realmente funzionale alle loro esigenze. Naturalmente al giusto prezzo, senza cifre folli né “offerte stracciate” poco trasparenti».


Learning by doing

Il metodo proposto da CNA nel percorso di accompagnamento rivolto alle aziende è quello del Learning by doing (imparare facendo), già sperimentato con successo nel precedente progetto formativo su Gdpr e privacy aziendale. Gli imprenditori vengono coinvolti in un “laboratorio interattivo” che consente loro di simulare la realtà del loro lavoro quotidiano, e quindi testare dall’inizio alla fine un ipotetico processo di fatturazione elettronica tramite software.


«In questo modo - prosegue Bianco - valorizziamo la capacità di gestire e monitorare internamente l’intero processo di fatturazione. Ma soprattutto riusciamo a dimostrare con chiarezza ad artigiani e piccoli imprenditori che l’e-fattura, e per estensione tutti i processi digitalizzabili, si possono applicare facilmente e portano benefici reali, riducendo i tempi da dedicare alle incombenze a basso valore produttivo, e azzerando i rischi di errore».


«Parlare di fatturazione elettronica - afferma Cinzia Fabris, presidente di CNA Vicenza - non può ridursi a consigliare questo o quel software, lasciando l’impresa sola di fronte a tutte le incognite che inevitabilmente porta con sé un cambiamento di questa portata. Lo abbiamo visto dai numeri registrati dalle nostre serate: le aziende hanno bisogno di risposte. E noi come associazione abbiamo il dovere di essere al loro fianco, per rendere le loro difficoltà nuove competenze e i loro dubbi scelte consapevoli. Questa è innovazione condivisa e sostenibile».

  

Privacy: al via i nuovi corsi nelle sedi CNA del t 

Seguici anche sui nostri social per tutte le news 

Facebook CNA   Twitter CNA   Google+ CNA   Linkedin CNA 



segnala stampa articolo

Facebook CNA Facebook CNA Facebook CNA

sitengine telemar