Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo.
Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa. Approfondisci
CNA VICENZA Artigiani e Piccole Imprese
Sei un socio non un numero

Associazione
Servizi
News
Acconciatori
Agroalimentare e ristorazione
Autoriparatori
Autotrasportatori-FITA
Edilizia
Elettrici ed elettronici
Estetica
Federmoda
Fotografi
Grafica e web
ICT
Imprese di Pulizia
Legno e arredo
Meccanica
Orafi
Taxi - NCC
Termoidraulici
Media
Documentazione utile
CNA ServiziPiù


Appuntamenti Appuntamenti
Formazione Formazione
Scadenzario Scadenziario
Area Riservata Area Riservata


cerca nel sito

Associati a CNA!
Newsletter CNA Vicenza
CNA Nazionale
Sviluppo Artigiano
SOS IMPRENDITORI
CAF CNA


Home -> News 
Bando Inail, fino a 130 mila euro per la sicurezza della tua impresa

Giovedì 14 giugno il clic day. Confermati i contributi a fondo perduto anche per piccole imprese e ditte individuali



Bando Inail, fino a 130 mila euro per la sicurezza

 

Sicurezza sul lavoro e tutela dell’ambiente, torna il Bando Isi Inail. Anche per il 2018 le imprese che investiranno in interventi per il miglioramento della propria qualità lavorativa potranno contare su contributi che copriranno fino al 65% delle spese, con tetto massimo di 130 mila euro per singola azienda.

La nuova edizione conferma due obiettivi principali: favorire il miglioramento delle condizioni di sicurezza e salubrità dei luoghi di lavoro e adottare soluzioni che permettano di ridurre rumori ed emissioni.

Bando Inail 2018, gli interventi finanziati

Nel dettaglio il bando consentirà principalmente gli investimenti per:

  • acquisto di attrezzature per l’aumento della sicurezza dei lavoratori

  • acquisto di macchinari più sicuri o che riducano i rischi connessi agli spostamenti manuali di carichi

  • interventi per la riduzione delle emissioni di polveri e rumori

  • interventi di bonifica da amianto

  • adozione di sistemi di gestione e altri modelli organizzativi

  • progetti per micro e piccole imprese operanti nei settori del legno e della ceramica

  • progetti per le micro e piccole imprese che operano nel settore della produzione agricola

Niente obbligo di rendicontazione preventiva 

Questa è la caratteristica più interessante. Per ottenere il contributo non è richiesta la rendicontazione preventiva della spesa. È sufficiente presentare il progetto allegato all’importo che si intende sostenere. Chi vince il bando avrà poi un anno di tempo per rendicontare la spesa effettivamente sostenuta.

Come detto alla singola azienda (che potrà presentare una sola domanda) saranno assegnati da un minimo di 5 mila a un massimo di 130 mila euro, copertura che arriverà fino al 65% dell’intero investimento. 

Giovedì 14 giugno il click-day

Il bando assegna risorse a fondo perduto fino a esaurimento della disponibilità, quindi meglio arrivare preparati. Tantopiù che la procedura di assegnazione, tramite registrazione online, prevede l’invio della richiesta con la modalità del click-day, previsto per giovedì 14 giugno.

Il tutto attraverso il sito dell’Inail, con queste modalità:

  • si accede al sito e ci si registra procedendo alla compilazione della domanda per una prima verifica di ammissibilità (dal 19 aprile alle 18 del 31 maggio 2018)

  • dal 7 giugno è possibile scaricare  il proprio codice identificativo di pratica

  • si presenta il proprio codice tramite click-day (data e orario saranno comunicati alla chiusura della compilazione delle domande)

  • se il click-day va a buon fine si conferma la domanda inviando la documentazione integrativa

Arriva preparato

In attesa del 19 aprile c’è una cosa che puoi fare subito per arrivare pronto, e cioè verificare se hai già i requisiti per essere ammesso al bando.

Scoprilo senza impegno contattando i professionisti CNA Vicenza.

COMPRO ORO: COSA C’È DA SAPERE DOPO L’APPROVAZIONE 

Seguici anche sui nostri social per tutte le news  

Facebook CNA  Twitter  Google+   Origin, ovvero quando le imprese manifatturiere in 



(26/03/2018)


segnala stampa articolo

sitengine telemar