Utilizzando questo sito accetti l'uso dei cookies per analisi e contenuti personalizzati Approfondisci
CNA VICENZA Artigiani e Piccole Imprese

Associazione
Servizi
News
Acconciatori
Agroalimentare e ristorazione
Autoriparatori
Autotrasportatori-FITA
Edilizia
Elettrici ed elettronici
Estetica
Federmoda
Fotografi
Grafica e web
ICT
Imprese di Pulizia
Legno e arredo
Meccanica
Orafi
Taxi - NCC
termoidraulici
Media
Documentazione utile
CNA ServiziPiù


Appuntamenti Appuntamenti
Formazione Formazione
Scadenzario Scadenziario
Area Riservata Area Riservata


cerca nel sito

Associati a CNA!
Newsletter CNA Vicenza
CNA Nazionale
Sviluppo Artigiano
SOS IMPRENDITORI
CAF CNA
PayShop Srl


Home -> News 
Violenza sulle donne, Fabris: "Diffondiamo consapevolezza"

In occasione della Giornata mondiale contro i soprusi di genere CNA Vicenza punta a scuotere le coscienze. E CNA Impresa Donna lancia un "ponte" dalla Colombia



Violenza sulle donne, Fabris: "Diffondiamo consape

 

Quando si parla di violenze e abusi sulle donne si descrive una piaga sociale che purtroppo non accenna a guarire. Lo confermano i sempre più frequenti casi di cronaca, d’attualità proprio in queste settimane, che segnano in negativo il Veneto per il numero di femminicidi: 17 fino a oggi nel 2017, 10 in più dello scorso anno, e al secondo posto a livello nazionale dietro alla sola Lombardia.

Numeri che invitano a riflettere in particolare a ridosso della Giornata mondiale contro la violenza sulla donna, che ricorre il 25 novembre. Nell’occasione CNA Vicenza, associazione da sempre molto attiva a favore dell’inclusione di genere e contro ogni forma di prevaricazione, ricorda ancora una volta l’importanza della consapevolezza, intesa come capacità di riconoscere il fenomeno e di trovare la forza per denunciarlo sul nascere. In questa direzione va l’accordo sottoscritto con la Consigliera di Parità della Provincia di Vicenza per la promozione di iniziative e attività atte a favorire la massima sensibilizzazione delle donne sul tema, in particolare quanto alle violenze sui luoghi di lavoro.

 

«L’Italia - evidenzia Cinzia Fabris, presidente di CNA Vicenza - ha recepito solo di recente le direttive della Comunità Europea che già oltre 30 anni fa ha chiesto ai singoli Paesi di mettere in atto azioni concrete con cui prevenire i soprusi, non limitandosi ad agire quanto ormai il danno è fatto. Oggi però siamo pronti a colmare questo ritardo, con attività di formazione, informazione ed educazione. Vogliamo insegnare alle donne che cosa significano molestia o discriminazione di fronte alla legge, così che sappiano riconoscere subito quando si supera il limite. Vogliamo informarle, per dire a tutte le possibili vittime che c’è un sistema al loro fianco. E poi vogliamo educare le aziende, affinché la nuova mentalità contagi l’intero contesto che circonda ogni donna lavoratrice»

 Nel corso del 2018 saranno dunque promossi diversi incontri che seguiranno questi filoni, diffusi in tutto il territorio vicentino. A partire dalla giornata di domani inoltre molti luoghi pubblici in tutta la provincia saranno illuminati di arancione, il colore simbolo di “Orange in the world”, campagna promossa dal Comitato Nazionale Italia di UN Women, l’organo delle azioni unite per dire no alla violenza di genere.


“Io sono consapevole”, l’iniziativa di CNA Impresa Donna

La giornata contro la violenza di genere è naturalmente molto sentita anche da CNA Impresa Donna, il gruppo CNA nato per promuovere e tutelare le iniziative delle donne imprenditrici, ma molto attivo nel sostegno e nella solidarietà alle donne in generale, anche a livello internazionale. Negli ultimi anni CNA Impresa Donna ha promosso molte iniziative umanitarie, tra cui un progetto per l’assistenza psicologica per le donne vittime di violenze sessuali e di genere durante gli scontri armati in Colombia.   

 A partire da questa esperienza CNA Impresa Donna ha scelto di promuovere la campagna social “Io sono consapevole”, per ricordare quanto fatto e i risultati ottenuti: in occasione della Giornata saranno diffuse le immagini più significative del progetto colombiano con l’hashtag ufficiale delle Nazioni Unite, #orangetheworld. L’obiettivo è diffondere anche nel nostro Paese l’eco di una mentalità che può finalmente abbattere soprusi e prepotenze  

 

«”Io sono consapevole” - aggiunge Fabris - è quello che ogni donna deve ripetersi in ogni momento di fronte a episodi di molestie e discriminazioni. Consapevole che è sbagliato. Consapevole che non deve succedere. Consapevole che subire questo tipo di comportamenti non deve passare sotto silenzio, vergogna o paura. In Colombia c’è la guerra, ma nel nostro piccolo ognuna di noi spesso combatte la sua guerra personale, a casa o sul luogo di lavoro. La consapevolezza è l’arma più forte che abbiamo per poterci salvare».

 

«L’esperienza in Colombia - aggiunge Elisabeth Sarret, presidente di CNA Impresa Donna Vicenza - arriva a noi in Italia come messaggio di forza e speranza. Anche di fronte alle storie peggiori e alle violenze più atroci le donne sanno trovare il coraggio di dire no, di dire basta. Donne che attraverso la consapevolezza dei loro diritti possono ritrovare la forza di alzare la voce, per difendere una dignità che nessuno può permettersi di rubare loro.

 

Seguici anche sui nostri social per tutte le news 

CNA VICENZA PORTA LE IMPRESE INNOVATIVE DA GOOGLE    CNA VICENZA PORTA LE IMPRESE INNOVATIVE DA GOOGLE    I segreti della cosmetica svelati dal guru interna     



(24/11/2017)


segnala stampa articolo

sitengine telemar copyright ©2002-2012 CNA