Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo.
Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa. Approfondisci
CNA VICENZA Artigiani e Piccole Imprese
Sei un socio non un numero

Associazione
Servizi
Ambiente Sicurezza Energia
Consulenza per le Imprese
CREAIMPRESA
CREDITO
Internazionalizzazione
PAGHE
Lavoro e Risorse Umane
News
Media
Documentazione utile
CNA ServiziPiù


Appuntamenti Appuntamenti
Formazione Formazione
Scadenzario Scadenziario
Area Riservata Area Riservata


cerca nel sito

Associati a CNA!
Newsletter CNA Vicenza
CNA Nazionale
Sviluppo Artigiano
SOS IMPRENDITORI
CAF CNA


Niente freni alla ripresa, via il reverse charge e lo split payment

Firma anche tu la petizione online per evitare la chiusura di migliaia di imprese

Niente freni alla ripresa, via il reverse charge e

 

Il 1° gennaio scorso è entrato in vigore il meccanismo dello split payment e allargata l'applicabilità del reverse charge. Le Pubbliche Amministrazioni dovranno versare l'IVA relativa alle cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate nei loro confronti direttamente all'erario e non ai fornitori.

La misura produce effetti gravissimi sulle imprese, incidendo sulla loro liquidità già fortemente pregiudicata dal fenomeno dei ritardati pagamenti della PA, mettendo a rischio la sopravvivenza delle imprese che operano nel settore dei lavori pubblici.

In sintesi, le imprese non ricevono più Iva dalla Pa, che la versa direttamente all'Erario, ma devono continuare a pagarla ai loro fornitori.

Al posto della liquidità, le imprese avranno in cassa solo crediti Iva.

La misura produrrà effetti negativi a cascata su tutta la filiera, innescando un circolo vizioso dalle conseguenze drammatiche su occupazione, investimenti e funzionamento dell'economia.

CLICCA QUI e Firma anche tu per evitare che lo split payment e il reverse charge facciano chiudere migliaia di imprese!



Allegati
La pagina de Il Sole 24 Ore - 05.02.2015


segnala stampa articolo

sitengine telemar