Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo.
Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa. Approfondisci
CNA VICENZA Artigiani e Piccole Imprese
Sei un socio non un numero

Associazione
Servizi
News
Media
Pubblicazioni
Gallery
Documentazione utile
CNA ServiziPiù


Appuntamenti Appuntamenti
Formazione Formazione
Scadenzario Scadenziario
Area Riservata Area Riservata


cerca nel sito

Associati a CNA!
Newsletter CNA Vicenza
CNA Nazionale
Sviluppo Artigiano
SOS IMPRENDITORI
CAF CNA


_CNA VICENZA PARTECIPA ALLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE A ROMA!!

Il 18 febbraio partecipa anche tu alla manifestazione indetta da Rete Imprese Italia!




_CNA VICENZA PARTECIPA ALLA MANIFESTAZIONE NAZIONA


Il 18 febbraio si terrà a Roma una mobilitazione generale delle imprese. Artigiani e commercianti, per la prima volta insieme, scenderanno in piazza per chiedere al Governo una svolta urgente di politica economica. E anche CNA Vicenza sarà in prima linea.


La Presidente Cinzia Fabris lancia un appello agli associati invitandoli a partecipare in massa alla manifestazione. “E’ l’occasione per far sentire la nostra voce – dice Cinzia Fabris, Presidente di CNA Vicenza - per dimostrare che il mondo dell’impresa si mobilita compatto. Per far capire alla politica che le problematiche sono tante, troppe, e che siamo stanchi. Stiamo organizzando la trasferta a Roma. A mezzo treno e pullman. Stavolta dobbiamo esserci, tutti insieme. Io ci sarò”.

-> PER ISCRIVERTI ALL'EVENTO CLICCA QUI. <-

La manifestazione unitaria è convocata da Rete Imprese Italia e vedrà giungere a Roma da ogni parte d’Italia le molte rappresentanze di imprenditori di CNA, Confartigianato, Casartigiani, Confcommercio e Confesercenti.

Nonostante l’impegno dell’UE nel dare vita nei Paesi membri a un contesto favorevole alle micro, piccole e medie imprese nel nostro Paese, i passi fatti in avanti sono pochi e decisamente insufficienti: le politiche di pianificazione economica penalizzano ed estromettono le piccole imprese dal mercato:

• Burocrazia
– Secondo uno studio recente di CNA – la burocrazia costa alle piccole imprese 5 miliardi l’anno e 47 giorni di lavoro – sono i costi di quella che ormai viene definita la tassa nascosta. È un calvario burocratico!
• Fisco – La pressione fiscale ha raggiunto limiti intollerabili dalle imprese e dai cittadini. Il costo del lavoro non rende più competitive le nostre imprese e – contemporaneamente – i lavoratori dipendenti ricevono salari troppo bassi e perdono potere d’acquisto. Il fisco sta schiacciando imprese e famiglie e sottraendo risorse allo sviluppo!
• Debiti Pubblica Amministrazione e credito (liquidità) – La situazione di liquidità di tante imprese è drammatica: strette tra l’impossibilità di incassare le fatture emesse entro i termini contrattuali e le condizioni sempre più restrittive di accesso al credito bancario.
• Appalti pubblici – Nonostante la Legge n. 180 del 2011 preveda una serie di disposizioni che permettono l’accesso alle gare d’appalto anche ai settori più piccoli di PMI – la leva di sviluppo costituita dalle opere pubbliche non è ancora aperta alle piccole imprese (con conseguenze drammatiche sul piano della ricaduta occupazionale): l’informazione non è sufficiente e le vie di accesso per gran parte precluse.

Le conseguenze sono la chiusura di un sempre maggior numero di imprese e la crescita della disoccupazione. Soffre l’artigianato che chiude con un bilancio anagrafico in rosso ancora più pesante. A livello nazionale in un anno hanno chiuso 121mila imprese artigiane con un calo di 25mila unità rispetto al 2012, in 5 anni sono mancate 700mila imprese.

VOGLIAMO
• CHE SI TOLGANO VINCOLI E COSTI CHE PESANO SUL LAVORO PER POTER ASSUMERE I GIOVANI
• CHE LE BANCHE RICOMINCINO A INVESTIRE SULL’ECONOMIA REALE
• CHE LO STATO SALDI I SUOI DEBITI CON LE IMPRESE

VOGLIAMO INTERVENTI DI FORTE IMPULSO ALLA RIPRESA ECONOMICA E MISURE URGENTI PER CONSENTIRE ALLE IMPRESE DI RESISTERE ALLE DIFFICOLTÀ E TORNARE RAPIDAMENTE ALLO SVILUPPO.

Per partecipare alla mobilitazione CNA Vicenza sta organizzando la trasferta a Roma via treno e/o pullman.

-> PER ISCRIVERTI ALL'EVENTO CLICCA QUI. <-

Per informazioni: tel. 0444 569900 - email cna@cnavicenza.it.


Allegati
DOCUMENTO MANIFESTAZIONE 18/02/2014
Comunicato Stampa Rete Imprese Italia
Comunicato Stampa CNA Vicenza
Volantino 18 febbraio
Locandina 18 febbraio


segnala stampa articolo

sitengine telemar