Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo.
Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa. Approfondisci
CNA VICENZA Artigiani e Piccole Imprese
Sei un socio non un numero

Associazione
Servizi
Ambiente Sicurezza Energia
Consulenza per le Imprese
CREAIMPRESA
CREDITO
Internazionalizzazione
PAGHE
Lavoro e Risorse Umane
News
Media
Documentazione utile
CNA ServiziPiù


Appuntamenti Appuntamenti
Formazione Formazione
Scadenzario Scadenziario
Area Riservata Area Riservata


cerca nel sito

Associati a CNA!
Newsletter CNA Vicenza
CNA Nazionale
Sviluppo Artigiano
SOS IMPRENDITORI
CAF CNA


DL 185/2008 convertito in legge: obbligatoria la P.E.C. per società, professionisti e pubblica amministrazione

E' stato convertito nella legge n.2 del 28/01/2009, il decreto legge 185 del 29/11/2008.
Nelle modifiche apportate si evidenziano quelle relative all'articolo 16, in merito alla posta elettronica certificata (P.E.C.)


L'articolo 16 della legge n. 2 del 28/01/2009 di conversione del DL. 185/2008, ai commi 6 e 7, prevede espressamente l'obbligo per le imprese costituite in forma societaria, i liberi professionisti e le pubbliche amministrazioni, di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata, con tempistiche e modalità differenti tra loro, e al comma 11 modifica il regolamento che disciplina l'utilizzo della PEC, abrogando il comma 4 dell'art. 4 del Dpr 68/2005.

Imprese
Le imprese costituite in forma societaria dal 30/11/2008 sono tenute ad indicare nella domanda di iscrizione al registro imprese (mod. S1) il proprio indirizzo di posta elettronica certificata.
Le imprese già costituitesi alla medesima data devono provvedere entro tre anni dal 30/11/2008 a fornire analoga comunicazione al registro imprese (Mod.S2; S5).

In alternativa all'indirizzo di posta elettronica "certificata" potrà essere adottato un analogo indirizzo di posta elettronica basato su tecnologie che certifichino data e ora dell'invio e della ricezione delle comunicazioni nonché l'integrità del contenuto delle stesse e l'interoperabilità con analoghi sistemi internazionali.

L'iscrizione dell'indirizzo di posta elettronica certificata nel registro delle imprese e le eventuali successive variazioni sono esenti da imposta di bollo e dai diritti di segreteria.

L'indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) sarà visibile sulle visure e sui certificati rilasciati dalle Camere di Commercio.

Professionisti
I professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con Legge dello Stato dovranno provvedere entro il 30/11/2009 alla comunicazione ai rispettivi ordini o collegi del proprio indirizzo di posta elettronica certificata o di analogo indirizzo di posta elettronica basato su tecnologie che certifichino data e ora dell'invio e della ricezione delle comunicazioni nonché l'integrità del contenuto delle stesse e l'interoperabilità con analoghi sistemi internazionali.

Gli ordini/collegi saranno tenuti alla pubblicazione di un elenco riservato, consultabile in via telematica esclusivamente dalle Pubbliche Amministrazioni, dei dati identificativi degli iscritti con il relativo indirizzo di posta elettronica certificata.

Al comma 11 dell’articolo 16 è abrogato il comma 4 dell’articolo 4 del Dpr 68/2005 "Regolamento recante disposizioni per l'utilizzo della posta elettronica certificata, a norma dell'articolo 27 della L. 16 gennaio 2003, n. 3".
Il comma 4 dell’art. 4 del summenzionato regolamento prevedeva che l'indicazione dell'indirizzo di posta elettronica certificata nelle visure e nei certificati della CCIAA costituisse l'esercizio di una facoltà riconosciuta dalla legge all'impresa, di accettare il ricevimento di messaggi PEC. Con la sua abrogazione, la predetta indicazione nelle visure e nei certificati della camera di commercio costituisce un obbligo ad accettare messaggi Pec, conseguente all’obbligo di comunicare, con modalità diverse, al R.I. il proprio indirizzo di PEC (c.6 art.16 L.2/2009) e quindi la sua automatica pubblicazione nelle visure e nei certificati.

Restano escluse dall'obbligo le imprese costituire in forma individuale.


segnala stampa articolo
altri articoli...
Corrispettivi telematici: in via transitoria ancora utilizzabili scontrini e ricevute fiscali
Nuovo applicativo CIVA di INAIL: la gestione dei servizi di certificazione e verifica di impianti e attrezzature diventa telematica
Obbligo di sindaco e revisore per le SRL, soglie minime raddoppiate
Make in Italy 2019: scopri il racconto a immagini del festival e delle iniziative collaterali
E-fattura: l'Agenzia Entrate fa chiarezza sulla datazione in vigore dal 1° luglio
Spese per auto aziendali: valgono ancora i contanti? Cerchiamo di fare chiarezza
Privacy, dal 20 maggio via alle sanzioni complete per chi non è a norma
Bollettario cartaceo addio: è in arrivo lo scontrino elettronico obbligatorio
Bando Impresa Bassano 2019: un incentivo economico per chi investe in attività nel centro storico
Hai un’unità produttiva nel veronese? Partecipa ai bandi per la concessione di voucher in tema di alternanza scuola–lavoro e digitalizzazione
Registratori di cassa e nuovi obblighi: bonus del 50% sugli adeguamenti
Fattura elettronica, incontri gratuiti nelle sedi CNA
Spesometro, scadenza prorogata a fine settembre
PICCOLE IMPRESE PIÚ INNOVATIVE GRAZIE AL BONUS RICERCA E SVILUPPO
CAF CNA VICENZA: 730 E NON SOLO!
TASSAZIONE PER CASSA PER LE IMPRESE IN CONTABILITÀ SEMPLIFICATA
IMPOSTA SUL REDDITO DELL’IMPRENDITORE (IRI)
730/2016 - Sedi CNA Vicenza pronte!
Fattura elettronica: dal 31/03/2015 obbligo esteso a tutti fornitori della Pubblica Amministrazione.



730/2015 - Sedi CNA Vicenza pronte!
Niente freni alla ripresa, via il reverse charge e lo split payment
4 febbraio 2015: Videoconferenza di confronto tra il sistema CNA e il nuovo Presidente di Equitalia Vincenzo Busa
ADDIO ALLA RESPONSABILITÀ SOLIDALE NEGLI APPALTI
CANONE RAI: nuovo invio di lettere alle aziende
DAL 1° LUGLIO 2014 OBBLIGO DEL POS PER PROFESSIONISTI E IMPRENDITORI
Scatta dal 6 giugno l'obbligo di fattura elettronica nella Pubblica Amministrazione
SPORTELLO CAF - Risparmia su pratiche fiscali e dichiarazioni dei redditi con CNA e Banca di Credito Cooperativo!
Mini-Imu e Tares. Chi deve pagarli e come si calcolano
Solidarietà Veneto, il Fondo Pensione intersettoriale ed intercategoriale!
TARES E IMU: L’INGORGO FISCALE CHE BLOCCA ARTIGIANI E IMPRESE
CNAVicenza contro l'aumento degli acconti di Ires e Irap
Equitalia - Le tasse a rate per imprese e famiglie in difficoltà
Artigiani, la beffa continua. Nuove spese con il SISTRI
Corso di alta formazione sulla Previdenza - 13 e 14 novembre 2013
Il “Decreto IMU”: modificata la fiscalità sui risparmi
CANONE RAI: QUANDO LE IMPRESE NON DEVONO PAGARE
Artigiani, disastro IVA, IMU, TARES e SISTRI
AVVISI BONARI - INPS - GESTIONE ARTIGIANI E COMMERCIANTI
Senza l’approvazione dello specifico decreto salta lo stop all’aumento dell’Iva
Solidarietà Veneto: 5,6 milioni di Euro per le imprese!
17/09/2011: scatta l'IVA AL 21%
Le novità in materia di contante, assegni e libretti al portatore in vigore dal 13 agosto 2011
Manovra economica 2010
Legge Finanziaria per il 2010
Decreto Milleproroghe - Le proroghe alle scadenze fiscali
Nuove regole per l’utilizzo dei crediti IVA (art. 10, comma 1° e 7° D.L. 78/09 conv. Legge 102/09)
10/6/2009 - Proroga versamenti scadenti il 16/6/2009 e 16/7/2009: informazioni
Iva per cassa – attuazione - DM 26 marzo 2009.
Studi di settore e la revisione congiunturale per la crisi
IVA di cassa prossimamente al via
Autotrasportatori c/terzi e c/proprio: recupero dell'aumento di accisa sui consumi di gasolio per autotrazione dell'anno 2008
LA CONVERSIONE IN LEGGE DEL DECRETO “ANTI-CRISI”
studi di settore per fronteggiare la crisi
Studi di settore...qualcosa si è rotto.
Tentativi di truffa ai danni dei contribuenti a nome dell’Agenzia delle Entrate
Istanza di rimborso IRAP